Wednesday, October 04, 2006


Persona noiosa...(cioè me medesimo)

Ieri mi è presa un'altra volta la malinconia dovuta al mio lavoro.
Ormai il cambiamento di umore tra i periodi in cui non lavoro e quelli in cui lavoro è diventato netto, quasi come se io fossi una lampadina comandata da un interruttore.
O = spento
I = acceso

Mia madre crede che sia ora che io cambi lavoro.
Ma non voglio più lavorare coi computer.
Ed io ho esperienze solo legate ai computer.
Quindi molto probabilmente, anche se in altri posti, farò sempre lo stesso identico lavoro.

Ieri notte, invece di dormire, pensavo un pò a cosa fare del mio futuro.
E le uniche due opzioni che mi venivano erano scrittore o cantante metal.
Ma non sono più l'adolescente brufoloso che ero.
E lo scrivere non ti dà da mangiare.
E il growling che riecheggia nella mia ugola quando sono solo a casa non è niente senza una band.
E non è detto che la stagione del growling durerà per sempre.

Quindi, eccomi qui.
Nudo, dinanzi a voi.

(nella foto: Juliette Lewis. The image is used only for illustrative scope. Molto probabilmente andrò a vederla il 10 ottobre al Rolling Stone. Ovviamente con mia sorella Vale.)

6 comments:

Bianca said...

ho una voglia matta di vedervi e assistere a un concerto rokkeggiante con te e la Vale!

ti voglio bene!

baci dall irlanda

lavoro e mi fa schifo!

FantasticManOfPlastic said...

Per Bianca:che lavoro fai?

jamila said...

ehi, non dimenticare IL PANIFICATORE!!!!! No,sul serio, fossi in te lavorerei lì ancora un po', e metterei da parte i soldi per metter su (scusa il gioco di parole) qualcosa... ad esempio, da me c'è una specie di negozio di dischi, che vende solo roba garage, dischi e locandine vecchie, e che la sera si trasforma in locale dove puoi andare a bere ed ascoltare musica. carino no?

a proposito... ho trovato tantissimi vinili, ma non o se di musica che ti piace!!!ti ho pensato comunque, ciao capo.

P.S.:ho scritto un poema!!!

Bianca said...

siccome sono nella zona piu malfamata del paese e lavoro in una scuola elementare, ne vedo di tutti i colori, perche i bambini hanno tutti dei problemi mentali per il fatto che vivono in famiglie malfamate e degradate.
non sanno scrivere, parlare e tanto meno leggere.

non e proprio quello che immaginavo, ma tutto fa esperienza e quando tornero potro dire"ce l ho fatta, sono una che ha le palle ultraquadrate!"...
e quando vi vedro vi raccontero tutto, mi mancate veramente tantissimo anche se in italia siamo comunque distanti, vi sento piu vicini che qua... avrei proprio voglia di vedervi!

quando torno non mi scappate, io vi invito gia per le feste di natale, magari non proprio il gg di natale pero giu di li... sta a voi accettare l offerta. io intanto attendo anche la vostra!

ti saluto amor mio!
blanchette

FantasticManOfPlastic said...

Per Blanchette: Mi spiace davvero molto che il tuo sogno di andare in Irlanda non si stia rivelando come l'avevi sognato.

Anche a me manchi.
Ma preferisco non aggiungere altro perchè la Vale (GELOSA!) dice che compro il tuo affetto con frasi ad effetto.

Ma d'altronde tu sei la mia futura sposa, quindi mi sembra anche giusto....

Bianca said...

ah ah, la Vale!

no dai, non e che sto male pero me l aspettavo meglio...
in ogni caso, sono felice di essere qui, me la sono guadagnata e me la sto guadagnando ancora e quando tornero avro cmq un esperienza in piu e spero un inglese migliore anche se a scuola i bambini non sanno parlare e quando si esce si ha talmente tanta voglia di stare tra di noi che non si conosce mai nessuno, pero dai, sono abb contenta.
piu che altro mi disp perdermi questo periodo autunno inverno italiano, perche a me piace molto l inverno, e qua non e inverno sembra di essere al polo nord!

poi faccio qua il compli e un po mi disp pero alla fine il mio compleanno e il 21 nov e torno il 29 novembre quindi dai, i miei amici mi hanno gia detto che mi faranno una festona quando torno quindi sono abb fortunata, c e chi ha avuto il compleanno a meta sett...

ora ti scrivo una mail cmq... piu intimo...

tvb
anhce alla Vale!