Tuesday, January 23, 2007


Gente mostruosa e abissante.
colonna sonora: The wolf is loose dei Mastodon (Blood Mountain).

Oggi c'è stato un problema ignoto a Gobba ed il treno della metro spesso si fermava e la gente era molta.
E come spesso succede, la gente in quei contesti dà il peggio di sè.
Ad ogni stop del mezzo, la gente sbuffava guardando il cielo.
E quando sono entrato nel treno della gialla che mi porta a lavoro tutti i giorni, la gente era divenuta un riottoso mare, fatto di spinti, insulti e bestemmie.

Mi accorgo, in questi contesti, che molti sono gli individualisti.
Molti gli invadenti, i maleducati.
E molti di loro neanche lo sanno.
Pensano di essere nel giusto.
Pensano di avere sempre ragione, anche quando entrano in un vagone spingendosi con la mano sopra la porta per penetrare meglio nel mare carnolento di persone.

Con questo odio per il mio tempo, domani, inizio a scrivere il mio nuovo racconto...

(nella foto: I Mastodon. The image is used only for illustrative scope.)

4 comments:

jamila said...

credo che i mezzi pubblici siano una specie di microcosmo nel quale possiamo comportarci come meglio ci pare, magari anche dando il peggio di noi. sui mezzi pubblici viaggiano migliaia di persone, persone he vedi, che ti vedono, ma che non conosci. allora puoi presentarti ogni giorno in maniera diversa... un giorno sei incazzato e spingi a destra e a manca, un giorno ti senti gentile e fai a gare per far sedere le vecchiette al tuo posto... puoi mostrare ogni aspetto di te ed ogni stato d'animo, mentre in ufficio ad esempio non puoi farlo, se un giorno tu andassi vestito in giacca e cravatta ti prenderebbero per matto (!!) perchè ti conoscono. ok, forse è una cretinata, ma io la vedo così

FantasticManOfPlastic said...

Per J.: Io in metro cerco sempre di essere accondiscendente con le persone maleducate, proprio per non farmi cadere nella loro trappola tentacolare...

Cerco di essere canna, non quercia...

Anonymous said...

in metro si vedono cose di ogni genere e tipo; quando l'atm subisce l'ennesimo ritardo e mi becco un treno ogni 20 minuti pieno come un uovo uno sbuffo viene anche a me, ma piuttosto faccio solidarietà con gli altri poveretti come me, la maleducazione non porta a nulla..
besitos
ely

FantasticManOfPlastic said...

Per Ely: Appunto. Bisogna pensare che il ritardo è comune a tutti e che gli uffici comprendono, il ritardo da mezzi.
La lotta per il posto, la corsa al sono controproducenti...

Ricambierei i besitos, ma non so quanto il tuo ragazzo sia geloso, quindi...