Friday, January 27, 2006


UMORISMO di PATATE

E' vero, a volte mi fanno ridere cose che non dovrebbero far ridere e ho una visione surreale della comicità.
Ma, durante il pranzo, non riesco a capacitarmi del perchè tutti ridino dinanzi a battute povere, facili, da impiegatucci.

Spesso cerco, nel marasma dei miei commensali, una faccia non ridente, un sorriso dubbioso, un sospiro di disapprovazione.
Per condividere il dolore insieme.
Ma non c'è...

Tutti ridono.
Ed io ritorno, con il pensiero, a tavolate dove c'erano ragazzi DAVVERO simpatici e dall'umorismo raffinato ed arguto...

(nella foto: i Trivium live al CBGBs. The image is used only for illustrative scope. Perchè io rispetto le promesse...)

5 comments:

Anonymous said...

Perchè non provi tu a rompere questi facili "silenzi". io di solito faccio cosi. Poi non mi capisce nessuno. E questo mi fa sentire davvero bene. E' meglio essere alieni che alienati. Je le sais. Cippa!!!!! Scalza

FantasticManOfPlastic said...

Per Scalza: Io lo rompo sempre, il silenzio.
Ma qualche volta vorrei sentire, a pranzo, battute divertenti e non stupidate da repressi impiegati incamiciati...

Anonymous said...

la tua fresca età ti rende utopico. Io che 105 anni ho imparato a fregarmene. Cippa! scalza.

Bianca said...

buonasera...

FantasticManOfPlastic said...

Per Bianca: Buongiorno a te, Bianchina!